CAPAC

Politecnico del Commercio e del Turismo

CAPAC   Politecnico del Commercio e del Turismo

Contratto di lavoro in apprendistato

Apprendistato alta formazione

Obiettivo

L’apprendistato  è un contratto di lavoro a causa mista (rapporto di lavoro  vero e proprio e finalità formativa) ed è  finalizzato a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l’acquisizione di un mestiere e/o di una professionalità specifica.

Competenze acquisite

Pianificazione operazioni 6516px
Corretto utilizzo degli strumenti 7016px
Cura degli spazi di lavoro 8516px
Scelta e Conservazione materie prime 9516px

Tipologie di assunzione con contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato è distinto in tre tipologie (pertanto l’azienda può assumere con uno o più dei seguenti articoli contrattuali, secondo le proprie esigenze):

Art. 3- Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale

Per i giovani da 15 a 25 anni.
Consente di completare l’obbligo di istruzione e di assolvere il diritto-dovere di istruzione e formazione fino a 18 anni.
È una possibilità per acquisire un titolo di studio: una qualifica di operatore professionale dopo tre anni e/o un diploma professionale al termine del quarto anno.

Art. 4-Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere

Per i giovani da 18 (o 17 nel caso di possesso di Attestato di qualifica) a 29 anni.
Consente di acquisire una qualificazione professionale prevista dai contratti collettivi di lavoro e maturare competenze di base, trasversali e tecnico-professionali.

Art. 5-Apprendistato di alta formazione e ricerca
Per i giovani da 18 (o 17) a 29 anni.
Ha diverse finalità, tra le quali consentire l’inserimento in un’impresa e contemporaneamente conseguire un titolo di studio:

  1. diploma di scuola superiore
  2. specializzazione tecnica superiore
  3. titolo universitario (laurea triennale e specialistica, dottorato di ricerca)
  4. titolo di alta formazione

Costi:

  • Prima annualità: in definizione
  • Seconda annualità: in definizione
  • Terza annualità: in definizione

Il Programma:

Il datore di lavoro che assume un apprendista ha l’obbligo di impartire o far impartire al nuovo assunto la formazione necessaria per diventare un lavoratore qualificato, considerando le tre tipologie di formazione:

  • Esterna  (erogata totalmente all’esterno dell’azienda)
  • Interna (erogata totalmente all’interno dell’azienda)
  • Integrata (erogata  parte  all’esterno dell’azienda e parte all’interno).

 

Qualunque sia la scelta, la formazione deve comprendere competenze di base e trasversali  e competenze tecnico-professionali.

La definizione della tipologia di formazione, dei contenuti delle  competenze e del monte ore previsto, avviene con la stesura  del Piano formativo individuale (generale per tutta la durata del contratto; di dettaglio per ogni anno di contratto), predisposto sulla base sia delle indicazioni normative previste dai CCNL (competenze tecnico-professionali), sia delle indicazioni previste dal QRSP (competenze di base e trasversali).

L’introduzione del Testo Unico (la nuova normativa entrata in vigore il 25 aprile 2012) ha previsto che venisse finanziata solo la formazione con competenze di base e trasversali. Attualmente abbiamo la possibilità di usufruire delle risorse della Provincia di Milano (quindi gratuitamente) attraverso un Bando a catalogo. Le prenotazioni si possono effettuare  sia per le prime annualità sia per quelle successive, sia per gli apprendisti assunti con la vecchia normativa sia per quelli assunti con il Testo Unico. Tale Bando scade a fine ottobre.

Il  numero di ore di formazione  base e trasversale, di cui è possibile usufruire,  varia in  base al titolo di studio dell’apprendista:

  • Se si tratta di una laurea, si possono prenotare n. 40 ore da distribuire nei tre anni di  contratto;
  • Se si tratta di un diplomato o di apprendista in possesso di qualifica professionale, si possono prenotare n. 80 ore da distribuire nei tre anni di contratto;
  • Se si tratta di un apprendista in possesso di licenza di scuola media inferiore, si possono prenotare n. 120 ore da distribuire nei tre anni di contratto.

 

In ogni caso, la prima annualità è uguale per tutti (indipendentemente dalla mansione o dal tipo di contratto): il Base e Trasversale di n. 40 ore

Il numero di ore di formazione per la parte tecnico – professionale, è definito dagli accordi sindacali (come riportato sul Testo Unico), quindi dai CCNL di riferimento.

 

Partner e Collaboratori:

Il C.A.P.A.C., in quanto soggetto accreditato per i servizi al lavoro presso la Regione Lombardia, può accertare e certificare eventuali competenze già in possesso di chi si iscrive al corso, siano esse acquisite in contesti formali (corsi), informali (attività lavorativa, stage, tirocini) e non formali (altre esperienze anche non lavorative), nel rispetto delle procedure previste dalla Regione Lombardia.

Vai a Certificazione delle Competenze »

Info e Contatti del corso

Ente promotoreCapac

Segreteria Servizi

Servizio di Coordinamento Didattico

Tel. 02 40305279 – Fax 02 40305403

k.maltese@capac.it

Come iscriversi

Le iscrizioni avvengono attraverso il portale del MIUR a cura della famiglia e con l’aiuto del CAPAC secondo le indicazioni ministeriali e regionali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle novità dal CAPAC di Milano

PREISCRIZIONI ONLINE

RICHIEDI INFORMAZIONI

INVIA IL CURRICULUM

Possiamo accompagnarti nella ricerca di un lavoro.

AREA SONDAGGI

Esprimi la tua opinione qui »