CAPAC

Politecnico del Commercio e del Turismo

CAPAC   Politecnico del Commercio e del Turismo

Contratto di lavoro in apprendistato

Apprendistato di alta formazione e ricerca

Cos’è l’apprendistato

L’apprendistato  è un contratto di lavoro a causa mista (rapporto di lavoro  vero e proprio e finalità formativa) ed è  finalizzato a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l’acquisizione di un mestiere e/o di una professionalità specifica.

Art. 45 – DLGS 81/2015 – Apprendistato di alta formazione e ricerca
(di 3° livello)

Destinato ai giovani da 18 (o 17) a 29 anni.
Ha diverse finalità, tra le quali consentire l’inserimento in un’impresa e contemporaneamente conseguire un titolo di studio:

  • diploma di scuola superiore
  • specializzazione tecnica superiore
  • titolo universitario (laurea triennale e specialistica, dottorato di ricerca)
  • titolo di alta formazione

Caratteristiche principali

Destinatari

  • Età: giovani da 18 a 29 anni
  • Requisiti per l’assunzione:
    titolo di studio di:
    – Diploma di scuola secondaria superiore
    – Diploma di istruzione e formazione professionale + Certificato di IFTS oppure
    – Diploma professionale di stato

Finalità
consentire l’inserimento in un’impresa e contemporaneamente conseguire un titolo di studio di:

  • diploma ITS
  • specializzazione tecnica superiore
  • titolo universitario (laurea triennale e specialistica, dottorato di ricerca)
  • titolo di alta formazione
  • master di I e II livello
  • attività di ricerca
  • praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche

Durata

  • Minima 6 mesi
  • Massima in base al titolo da conseguire:
    – Diploma ITS 36 mesi
    – Laurea triennale 36 mesi
    – Laurea magistrale 36 mesi
    – Laurea a ciclo unico 48 mesi
    – Master di I livello 12 mesi
    – Master di II livello 24 mesi
    – Dottorato di ricerca 48 mesi
    – Attività di ricerca 36 mesi (+ eventuali 12)
    – Praticantato in rapporto al conseguimento dell’attestato di compiuta pratica per l’ammissione all’esame di Stato

Fonti di regolamentazione

  • Normativa lavoristica:
    a) Nazionale in materia di apprendistato
    b) Regionale in materia di apprendistato
  • Normativa scolastica:
    a) Nazionale in materia di istruzione di livello terziario
    b) Regionale in materia di alta formazione
  • Fonte negoziale:
    a) Accordi interconfederali
    b) CCNL

Il processo che porta alla sottoscrizione di contratti di Apprendistato di III livello può essere suddiviso i tre fasi successive:

1) Avere presente la disciplina comune che governa tutte e tre le tipologie di apprendistato (art. 42 decreto n. 81/2015), le indicazioni di dettaglio dell’art.45 (decreto n. 81/2015) e le indicazioni di dettaglio del decreto ministeriale 12 ottobre 2015
2) Riprendere le indicazioni di dettaglio della delibera della Giunta Regionale n. X/4676/2015 condivise con le parti sociali e le istituzioni formative nell’accordo 9/5/2016
3) Analizzare quanto concordato in materia di apprendistato di alta formazione e ricerca mediante appositi accordi interconfederali o nel CCNL applicato dall’impresa

Limiti numerici

  • Rapporto di 3 a 2 rispetto alle maestranze specializzate
  • 100% per le aziende fino a 10 lavoratori
  • Massimo 3 apprendisti per le aziende fino a 3 lavoratori dipendenti

Programmazione della formazione

La programmazione della formazione esterna ed interna deve essere tale da coniugare sia gli obiettivi formativi previsti dal percorso, sia le esigenze dell’impresa.

Standard formativi

  • Diploma ITS: standard definiti in attuazione degli artt.6-8 del d.P.C.M. 25/1/2008
  • Lauree, Master, dottorati: standard definiti nell’ambito degli ordinamenti nazionali e universitari vigenti
  • Attività di ricerca: progetto di ricerca e mansioni assegnate all’apprendista
  • Praticantato: ordinamenti professionali e contrattazione collettiva nazionale

Formazione esterna

  • Erogata dall’istituzione formativa

Limiti regionali della formazione esterna

  • Percorsi ITS: massimo 60% della formazione ordinamentale pari a 1080/1620 ore
  • Lauree, Master, dottorati: massimo 60% del numero di ore impegnate nelle lezioni frontali previste nell’ambito dei crediti formativi universitari di ciascun insegnamento
  • Accesso professioni ordinistiche: formazione esterna non obbligatoria; formazione interna minimo 20% del monte orario annuale contrattualmente previsto

Responsabilità dell’istituzione formativa

  • Definizione del PFI con il coinvolgimento del datore di lavoro
  • Nomina di un tutor formativo con il compito di favorire il successo formativo degli apprendisti e il raccordo tra attività interna ed esterna all’impresa
  • Effettuazione del monitoraggio e della valutazione degli apprendimenti
  • In caso di interruzione del percorso o cessazione anticipata del contratto, assicurare il rientro nel percorso formativo ordinario dei giovani

Formazione interna

  • Erogata all’interno dell’azienda, anche in modalità “on the job” (il numero di ore è definito dalla differenza fra il numero di ore di formazione ordinamentale e il numero di ore di formazione esterna

Requisiti aziendali

  • Capacità strutturali:
    – Spazi per consentire la formazione interna e, in caso di studente con disabilità, il superamento o abbattimento delle barriere architettoniche
  • Capacità tecniche:
    – Disponibilità strumentale per lo svolgimento della formazione interna, in regola con le normative in materia di verifica e collaudo tecnico, anche reperita all’esterno dell’attività produttiva
  • Capacità formative:
    – Garanzia della presenza di uno o più tutor aziendali

Responsabilità del datore di lavoro

  • Sottoscrizione del protocollo formativo con l’istituzione formativa
  • Nomina di un tutor aziendale
  • Partecipazione alla compilazione del dossier individuale dell’apprendista, da parte del tutor aziendale

Vantaggi per l’azienda

Retributivi

  • Ore di formazione a “scuola” (esterne all’azienda): NON retribuite all’apprendista
  • Ore di formazione “on the job” (interne all’azienda): retribuite nella misura del 10% del valore della retribuzione spettante
  • Restanti ore di lavoro: retribuite secondo le indicazioni della contrattazione collettiva di riferimento:
    – Sotto inquadramento fino a 2 livelli
    – Percentualizzazione della retribuzione in base alle indicazioni del CCNL applicato

Normativi
– Gli apprendisti di III livello sono esclusi dal computo dei limiti numerici previsti da leggi e contratti collettivi per l’applicazione di particolari incentivi fiscali

Contributivi
– L’aliquota contributiva del 10%per tutto il periodo di apprendistato
– Aliquota del 10% estesa di ulteriori 12 mesi nel caso di conferma del giovane
– Nel caso di assunzione di apprendisti che hanno svolto attività di alternanza scuola-lavoro o periodi di apprendistato di I o III livello, si prevede uno sgravio contributivo fino a € 3.250,00 annui (per assunzioni dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2018; durata massima sgravio: 36 mesi)

Fiscali
– Le spese per la formazione degli apprendisti non si computano per la base di calcolo dell’IRAP
– Per i contratti stipulati dopo il primo gennaio 2015 valgono le medesime deduzioni ai fini dell’IRAP previste per i contratti di lavoro a tempo indeterminato
– Credito d’imposta pari al 50% del costo del personale adibito ad attività di ricerca (periodo di riferimento 2015/2019; modalità di ottenimento: compensazione tramite modello F24)

Step per attivare il contratto

1. Sottoscrizione del Protocollo tra istituzione formativa e datore di lavoro
2. Stipula del contratto da parte dell’impresa (in forma scritta)
3. Redazione del PFI da parte dell’istituzione formativa in accordo con il datore di lavoro
4. Avvio delle attività e del rapporto di lavoro
5. Dossier individuale

Info e Contatti del corso

Ente promotoreCapac

Segreteria Servizi

Servizio di Coordinamento Didattico

Tel. 02 40305279 – Fax 02 40305403

k.maltese@capac.it

Come iscriversi

Le iscrizioni avvengono attraverso il portale del MIUR a cura della famiglia e con l’aiuto del CAPAC secondo le indicazioni ministeriali e regionali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle novità dal CAPAC di Milano

PREISCRIZIONI ONLINE

RICHIEDI INFORMAZIONI

INVIA IL CURRICULUM

Possiamo accompagnarti nella ricerca di un lavoro.

AREA SONDAGGI

Esprimi la tua opinione qui »